Notizie

Istituto Aeronautico Locatelli, inni al duce e quel sospetto sul braccio (del dirigente) teso nel saluto fascista

A proposito del video diffuso il 29 ottobre dal sito web di Wired, in cui appaiono studenti dell’Istituto Aeronautico Antonio Locatelli di Bergamo mentre acclamano il preside della scuola, Giuseppe Di Giminiani, inneggiando al duce (e ricevendo in risposta dal Dirigente quello che tanto sembrerebbe un saluto romano), intervengono Fabio Cubito, che guida la FLC-CGIL provinciale, e Gianni Peracchi, segretario generale della CGIL di Bergamo.


“Al di là delle considerazioni piuttosto fantasiose dell’avvocato del Dirigente scolastico sul fatto che il saluto fosse da considerarsi o meno romano e sull’etimologia del termine ‘duce', vedere il video e sentire quei cori fa rabbrividire, soprattutto in un momento in cui associazioni neofasciste prendono sempre più piede. Un'istituzione scolastica deve occuparsi e preoccuparsi che i propri studenti conoscano in modo corretto la Costituzione e la storia italiana. Un Dirigente dovrebbe stigmatizzare ogni comportamento non corretto e non rispettoso delle leggi. Dalle dichiarazioni dell’avvocato del Dirigente e dal video non si evincono richiami in questa direzione. È urgente e opportuno che l’Ufficio Scolastico e la Procura facciano chiarezza su questo episodio e su eventuali fatti simili accaduti in passato in questo istituto. Ripetiamo anche in questa occasione ciò che abbiamo detto dopo l’attacco fascista alla nostra sede nazionale a Roma: mai più fascismi”.

Via Garibaldi, 3 - 24122 Bergamo (BG)

SOCIAL

LINK

CGIL di Bergamo - Copyright © 2021 | C.F: 80020770162 | Cookie Policy

Cerca