Notizie

Marcegaglia di Boltiere, due ore di sciopero. FIOM-CGIL Bergamo: "La direzione intervenga, sicurezza diventi priorità"

Tempo di lettura: 1 - 2 minuti

Un nuovo incidente, un nuovo grave infortunio si è verificato nei giorni scorsi nello stabilimento della Marcegaglia Carbon Steel di Ravenna, dove i delegati sindacali avevano già segnalato specifici rischi e l’urgenza di misure per garantire la sicurezza.

È accaduto il 27 aprile scorso “al Cap 13 Zinco-Verniciatura 3, dove si sono rotte le funi del carroponte n. 17, provocando la caduta del carico e della pinza. Il 14 aprile si era già registrato il malfunzionamento di un carroponte al reparto Coil Pack, discusso con l’azienda il 19 aprile. Ancora prima, nel 2021, si era registrato sempre un problema ad un altro carroponte”, si legge in un comunicato della Rsu.

Anche da Bergamo, dallo stabilimento Marcegaglia di Boltiere, venerdì 6 maggio i lavoratori hanno voluto unire la loro voce a quella dei colleghi romagnoli per chiedere più sicurezza, incrociando le braccia in uno sciopero di due ore alla fine di ogni turno.
“Riteniamo che in tutti gli stabilimenti del gruppo le condizioni di sicurezza debbano essere migliorate e chiediamo che la direzione intervenga, facendo di questo tema una priorità. Per questo oggi si sciopera” ha detto venerdì Vittorio Tornaghi della FIOM-CGIL di Bergamo.

Nella sede di Boltiere lavorano 202 persone. Oltre il 60% dei lavoratori del primo turno ha scioperato.

Via Garibaldi, 3 - 24122 Bergamo (BG)

SOCIAL

LINK

CGIL di Bergamo - Copyright © 2021 | C.F: 80020770162 | Cookie Policy

Cerca